Now Playing Tracks

| I MIEI TATUAGGI |

Mesi fa avevo postato le foto dei miei piercing, oggi ho deciso di postare le foto che riguardano i miei tatuaggi. In totale sono 7 (meglio se sono in numero dispari). Vediamoli nel dettaglio:

1. Occhio di horus/manga (2000 - schiena)
2. Nyana (simbolo di Tiësto) (2010 - spalla sinistra)
3. Mon (simbolo di Gigi D’Agostino) (2010 - fianco destro)
4. spirale (2012 - collo)
5. edera fiorita (2012 - fianco sinistro)
6. drago (2014 - gamba destra)
7. stelle (2014 - braccio destro) 

Sono tatuaggi a cui tengo molto, ne sono veramente soddisfatta. Li ho scelti tutti personalmente, è stata una ricerca lunga, specifica e mirata. Il primo è stato fatto nel 2000, ora siamo nel 2014, 14 anni di tatuaggi sul mio corpo! :P 

Vorrei ribadire alcuni aspetti che riguardano il mondo dei tatuaggi:

- prima di tutto, massimo rispetto per chi lavora in questo mondo. Sono persone che sanno quello che fanno, sono, estremamente, attente, qualificate, competenti, preparate, specializzate nel tatuaggio. Conoscono l’origine, la storia e l’evoluzione del tatuaggio nel tempo. Ogni singolo individuo che chiede di potersi fare un tatuaggio viene prima obbligato ad un appuntamento di preparazione dove si discute se è possibile farlo, se ci sono la condizioni di salute per farlo, ma, anche, come lo si vuole, dove lo si vuole, se colorato o nero, se grande o piccolo. 

- seconda cosa, il tatuaggio come il piercing tende a dividere in due opposte fazioni di pensiero le persone. C’è chi li ama e chi no. Però, se da una parte, c’è chi rispetta il pensiero altrui pur non condividendo l’idea di tatuarsi, infatti ci sono persone che non si farebbero mai un tatuaggio in vita loro, dall’altra parte, c’è chi non rispetta le scelte altrui, e attacca gli altri dicendo cose del tipo: “Ma cosa te li fai a fare?”, oppure “Perché te li fai se poi non li vedi?”, credendo di essere i più intelligenti del pianeta. Al contrario, non lo sono affatto. Io credo che ognuno di noi è liberissimo di farsi un tatuaggio dove vuole, non ci sono regole, non per forza un tatuaggio si deve vedere. Il bello dei tatuaggi fatti in posizioni in cui non sono visibili è che quando sei più vecchio non rischi di stancarti, tanto non si vede. Il perché si fanno, poi, sta nel gusto delle persone, c’è chi preferisce avere indelebile sulla pelle un ricordo legato ad un momento particolare della propria vita, sottoforma di qualunque cosa, una scritta, un simbolo, un disegno, una forma, ecc…e tende a caricarli di significati profondi.

Detto questo, vi auguro una buone visione! ^__-
Zoom Info
| I MIEI TATUAGGI |

Mesi fa avevo postato le foto dei miei piercing, oggi ho deciso di postare le foto che riguardano i miei tatuaggi. In totale sono 7 (meglio se sono in numero dispari). Vediamoli nel dettaglio:

1. Occhio di horus/manga (2000 - schiena)
2. Nyana (simbolo di Tiësto) (2010 - spalla sinistra)
3. Mon (simbolo di Gigi D’Agostino) (2010 - fianco destro)
4. spirale (2012 - collo)
5. edera fiorita (2012 - fianco sinistro)
6. drago (2014 - gamba destra)
7. stelle (2014 - braccio destro) 

Sono tatuaggi a cui tengo molto, ne sono veramente soddisfatta. Li ho scelti tutti personalmente, è stata una ricerca lunga, specifica e mirata. Il primo è stato fatto nel 2000, ora siamo nel 2014, 14 anni di tatuaggi sul mio corpo! :P 

Vorrei ribadire alcuni aspetti che riguardano il mondo dei tatuaggi:

- prima di tutto, massimo rispetto per chi lavora in questo mondo. Sono persone che sanno quello che fanno, sono, estremamente, attente, qualificate, competenti, preparate, specializzate nel tatuaggio. Conoscono l’origine, la storia e l’evoluzione del tatuaggio nel tempo. Ogni singolo individuo che chiede di potersi fare un tatuaggio viene prima obbligato ad un appuntamento di preparazione dove si discute se è possibile farlo, se ci sono la condizioni di salute per farlo, ma, anche, come lo si vuole, dove lo si vuole, se colorato o nero, se grande o piccolo. 

- seconda cosa, il tatuaggio come il piercing tende a dividere in due opposte fazioni di pensiero le persone. C’è chi li ama e chi no. Però, se da una parte, c’è chi rispetta il pensiero altrui pur non condividendo l’idea di tatuarsi, infatti ci sono persone che non si farebbero mai un tatuaggio in vita loro, dall’altra parte, c’è chi non rispetta le scelte altrui, e attacca gli altri dicendo cose del tipo: “Ma cosa te li fai a fare?”, oppure “Perché te li fai se poi non li vedi?”, credendo di essere i più intelligenti del pianeta. Al contrario, non lo sono affatto. Io credo che ognuno di noi è liberissimo di farsi un tatuaggio dove vuole, non ci sono regole, non per forza un tatuaggio si deve vedere. Il bello dei tatuaggi fatti in posizioni in cui non sono visibili è che quando sei più vecchio non rischi di stancarti, tanto non si vede. Il perché si fanno, poi, sta nel gusto delle persone, c’è chi preferisce avere indelebile sulla pelle un ricordo legato ad un momento particolare della propria vita, sottoforma di qualunque cosa, una scritta, un simbolo, un disegno, una forma, ecc…e tende a caricarli di significati profondi.

Detto questo, vi auguro una buone visione! ^__-
Zoom Info
| I MIEI TATUAGGI |

Mesi fa avevo postato le foto dei miei piercing, oggi ho deciso di postare le foto che riguardano i miei tatuaggi. In totale sono 7 (meglio se sono in numero dispari). Vediamoli nel dettaglio:

1. Occhio di horus/manga (2000 - schiena)
2. Nyana (simbolo di Tiësto) (2010 - spalla sinistra)
3. Mon (simbolo di Gigi D’Agostino) (2010 - fianco destro)
4. spirale (2012 - collo)
5. edera fiorita (2012 - fianco sinistro)
6. drago (2014 - gamba destra)
7. stelle (2014 - braccio destro) 

Sono tatuaggi a cui tengo molto, ne sono veramente soddisfatta. Li ho scelti tutti personalmente, è stata una ricerca lunga, specifica e mirata. Il primo è stato fatto nel 2000, ora siamo nel 2014, 14 anni di tatuaggi sul mio corpo! :P 

Vorrei ribadire alcuni aspetti che riguardano il mondo dei tatuaggi:

- prima di tutto, massimo rispetto per chi lavora in questo mondo. Sono persone che sanno quello che fanno, sono, estremamente, attente, qualificate, competenti, preparate, specializzate nel tatuaggio. Conoscono l’origine, la storia e l’evoluzione del tatuaggio nel tempo. Ogni singolo individuo che chiede di potersi fare un tatuaggio viene prima obbligato ad un appuntamento di preparazione dove si discute se è possibile farlo, se ci sono la condizioni di salute per farlo, ma, anche, come lo si vuole, dove lo si vuole, se colorato o nero, se grande o piccolo. 

- seconda cosa, il tatuaggio come il piercing tende a dividere in due opposte fazioni di pensiero le persone. C’è chi li ama e chi no. Però, se da una parte, c’è chi rispetta il pensiero altrui pur non condividendo l’idea di tatuarsi, infatti ci sono persone che non si farebbero mai un tatuaggio in vita loro, dall’altra parte, c’è chi non rispetta le scelte altrui, e attacca gli altri dicendo cose del tipo: “Ma cosa te li fai a fare?”, oppure “Perché te li fai se poi non li vedi?”, credendo di essere i più intelligenti del pianeta. Al contrario, non lo sono affatto. Io credo che ognuno di noi è liberissimo di farsi un tatuaggio dove vuole, non ci sono regole, non per forza un tatuaggio si deve vedere. Il bello dei tatuaggi fatti in posizioni in cui non sono visibili è che quando sei più vecchio non rischi di stancarti, tanto non si vede. Il perché si fanno, poi, sta nel gusto delle persone, c’è chi preferisce avere indelebile sulla pelle un ricordo legato ad un momento particolare della propria vita, sottoforma di qualunque cosa, una scritta, un simbolo, un disegno, una forma, ecc…e tende a caricarli di significati profondi.

Detto questo, vi auguro una buone visione! ^__-
Zoom Info
| I MIEI TATUAGGI |

Mesi fa avevo postato le foto dei miei piercing, oggi ho deciso di postare le foto che riguardano i miei tatuaggi. In totale sono 7 (meglio se sono in numero dispari). Vediamoli nel dettaglio:

1. Occhio di horus/manga (2000 - schiena)
2. Nyana (simbolo di Tiësto) (2010 - spalla sinistra)
3. Mon (simbolo di Gigi D’Agostino) (2010 - fianco destro)
4. spirale (2012 - collo)
5. edera fiorita (2012 - fianco sinistro)
6. drago (2014 - gamba destra)
7. stelle (2014 - braccio destro) 

Sono tatuaggi a cui tengo molto, ne sono veramente soddisfatta. Li ho scelti tutti personalmente, è stata una ricerca lunga, specifica e mirata. Il primo è stato fatto nel 2000, ora siamo nel 2014, 14 anni di tatuaggi sul mio corpo! :P 

Vorrei ribadire alcuni aspetti che riguardano il mondo dei tatuaggi:

- prima di tutto, massimo rispetto per chi lavora in questo mondo. Sono persone che sanno quello che fanno, sono, estremamente, attente, qualificate, competenti, preparate, specializzate nel tatuaggio. Conoscono l’origine, la storia e l’evoluzione del tatuaggio nel tempo. Ogni singolo individuo che chiede di potersi fare un tatuaggio viene prima obbligato ad un appuntamento di preparazione dove si discute se è possibile farlo, se ci sono la condizioni di salute per farlo, ma, anche, come lo si vuole, dove lo si vuole, se colorato o nero, se grande o piccolo. 

- seconda cosa, il tatuaggio come il piercing tende a dividere in due opposte fazioni di pensiero le persone. C’è chi li ama e chi no. Però, se da una parte, c’è chi rispetta il pensiero altrui pur non condividendo l’idea di tatuarsi, infatti ci sono persone che non si farebbero mai un tatuaggio in vita loro, dall’altra parte, c’è chi non rispetta le scelte altrui, e attacca gli altri dicendo cose del tipo: “Ma cosa te li fai a fare?”, oppure “Perché te li fai se poi non li vedi?”, credendo di essere i più intelligenti del pianeta. Al contrario, non lo sono affatto. Io credo che ognuno di noi è liberissimo di farsi un tatuaggio dove vuole, non ci sono regole, non per forza un tatuaggio si deve vedere. Il bello dei tatuaggi fatti in posizioni in cui non sono visibili è che quando sei più vecchio non rischi di stancarti, tanto non si vede. Il perché si fanno, poi, sta nel gusto delle persone, c’è chi preferisce avere indelebile sulla pelle un ricordo legato ad un momento particolare della propria vita, sottoforma di qualunque cosa, una scritta, un simbolo, un disegno, una forma, ecc…e tende a caricarli di significati profondi.

Detto questo, vi auguro una buone visione! ^__-
Zoom Info
| I MIEI TATUAGGI |

Mesi fa avevo postato le foto dei miei piercing, oggi ho deciso di postare le foto che riguardano i miei tatuaggi. In totale sono 7 (meglio se sono in numero dispari). Vediamoli nel dettaglio:

1. Occhio di horus/manga (2000 - schiena)
2. Nyana (simbolo di Tiësto) (2010 - spalla sinistra)
3. Mon (simbolo di Gigi D’Agostino) (2010 - fianco destro)
4. spirale (2012 - collo)
5. edera fiorita (2012 - fianco sinistro)
6. drago (2014 - gamba destra)
7. stelle (2014 - braccio destro) 

Sono tatuaggi a cui tengo molto, ne sono veramente soddisfatta. Li ho scelti tutti personalmente, è stata una ricerca lunga, specifica e mirata. Il primo è stato fatto nel 2000, ora siamo nel 2014, 14 anni di tatuaggi sul mio corpo! :P 

Vorrei ribadire alcuni aspetti che riguardano il mondo dei tatuaggi:

- prima di tutto, massimo rispetto per chi lavora in questo mondo. Sono persone che sanno quello che fanno, sono, estremamente, attente, qualificate, competenti, preparate, specializzate nel tatuaggio. Conoscono l’origine, la storia e l’evoluzione del tatuaggio nel tempo. Ogni singolo individuo che chiede di potersi fare un tatuaggio viene prima obbligato ad un appuntamento di preparazione dove si discute se è possibile farlo, se ci sono la condizioni di salute per farlo, ma, anche, come lo si vuole, dove lo si vuole, se colorato o nero, se grande o piccolo. 

- seconda cosa, il tatuaggio come il piercing tende a dividere in due opposte fazioni di pensiero le persone. C’è chi li ama e chi no. Però, se da una parte, c’è chi rispetta il pensiero altrui pur non condividendo l’idea di tatuarsi, infatti ci sono persone che non si farebbero mai un tatuaggio in vita loro, dall’altra parte, c’è chi non rispetta le scelte altrui, e attacca gli altri dicendo cose del tipo: “Ma cosa te li fai a fare?”, oppure “Perché te li fai se poi non li vedi?”, credendo di essere i più intelligenti del pianeta. Al contrario, non lo sono affatto. Io credo che ognuno di noi è liberissimo di farsi un tatuaggio dove vuole, non ci sono regole, non per forza un tatuaggio si deve vedere. Il bello dei tatuaggi fatti in posizioni in cui non sono visibili è che quando sei più vecchio non rischi di stancarti, tanto non si vede. Il perché si fanno, poi, sta nel gusto delle persone, c’è chi preferisce avere indelebile sulla pelle un ricordo legato ad un momento particolare della propria vita, sottoforma di qualunque cosa, una scritta, un simbolo, un disegno, una forma, ecc…e tende a caricarli di significati profondi.

Detto questo, vi auguro una buone visione! ^__-
Zoom Info
| I MIEI TATUAGGI |

Mesi fa avevo postato le foto dei miei piercing, oggi ho deciso di postare le foto che riguardano i miei tatuaggi. In totale sono 7 (meglio se sono in numero dispari). Vediamoli nel dettaglio:

1. Occhio di horus/manga (2000 - schiena)
2. Nyana (simbolo di Tiësto) (2010 - spalla sinistra)
3. Mon (simbolo di Gigi D’Agostino) (2010 - fianco destro)
4. spirale (2012 - collo)
5. edera fiorita (2012 - fianco sinistro)
6. drago (2014 - gamba destra)
7. stelle (2014 - braccio destro) 

Sono tatuaggi a cui tengo molto, ne sono veramente soddisfatta. Li ho scelti tutti personalmente, è stata una ricerca lunga, specifica e mirata. Il primo è stato fatto nel 2000, ora siamo nel 2014, 14 anni di tatuaggi sul mio corpo! :P 

Vorrei ribadire alcuni aspetti che riguardano il mondo dei tatuaggi:

- prima di tutto, massimo rispetto per chi lavora in questo mondo. Sono persone che sanno quello che fanno, sono, estremamente, attente, qualificate, competenti, preparate, specializzate nel tatuaggio. Conoscono l’origine, la storia e l’evoluzione del tatuaggio nel tempo. Ogni singolo individuo che chiede di potersi fare un tatuaggio viene prima obbligato ad un appuntamento di preparazione dove si discute se è possibile farlo, se ci sono la condizioni di salute per farlo, ma, anche, come lo si vuole, dove lo si vuole, se colorato o nero, se grande o piccolo. 

- seconda cosa, il tatuaggio come il piercing tende a dividere in due opposte fazioni di pensiero le persone. C’è chi li ama e chi no. Però, se da una parte, c’è chi rispetta il pensiero altrui pur non condividendo l’idea di tatuarsi, infatti ci sono persone che non si farebbero mai un tatuaggio in vita loro, dall’altra parte, c’è chi non rispetta le scelte altrui, e attacca gli altri dicendo cose del tipo: “Ma cosa te li fai a fare?”, oppure “Perché te li fai se poi non li vedi?”, credendo di essere i più intelligenti del pianeta. Al contrario, non lo sono affatto. Io credo che ognuno di noi è liberissimo di farsi un tatuaggio dove vuole, non ci sono regole, non per forza un tatuaggio si deve vedere. Il bello dei tatuaggi fatti in posizioni in cui non sono visibili è che quando sei più vecchio non rischi di stancarti, tanto non si vede. Il perché si fanno, poi, sta nel gusto delle persone, c’è chi preferisce avere indelebile sulla pelle un ricordo legato ad un momento particolare della propria vita, sottoforma di qualunque cosa, una scritta, un simbolo, un disegno, una forma, ecc…e tende a caricarli di significati profondi.

Detto questo, vi auguro una buone visione! ^__-
Zoom Info
| I MIEI TATUAGGI |

Mesi fa avevo postato le foto dei miei piercing, oggi ho deciso di postare le foto che riguardano i miei tatuaggi. In totale sono 7 (meglio se sono in numero dispari). Vediamoli nel dettaglio:

1. Occhio di horus/manga (2000 - schiena)
2. Nyana (simbolo di Tiësto) (2010 - spalla sinistra)
3. Mon (simbolo di Gigi D’Agostino) (2010 - fianco destro)
4. spirale (2012 - collo)
5. edera fiorita (2012 - fianco sinistro)
6. drago (2014 - gamba destra)
7. stelle (2014 - braccio destro) 

Sono tatuaggi a cui tengo molto, ne sono veramente soddisfatta. Li ho scelti tutti personalmente, è stata una ricerca lunga, specifica e mirata. Il primo è stato fatto nel 2000, ora siamo nel 2014, 14 anni di tatuaggi sul mio corpo! :P 

Vorrei ribadire alcuni aspetti che riguardano il mondo dei tatuaggi:

- prima di tutto, massimo rispetto per chi lavora in questo mondo. Sono persone che sanno quello che fanno, sono, estremamente, attente, qualificate, competenti, preparate, specializzate nel tatuaggio. Conoscono l’origine, la storia e l’evoluzione del tatuaggio nel tempo. Ogni singolo individuo che chiede di potersi fare un tatuaggio viene prima obbligato ad un appuntamento di preparazione dove si discute se è possibile farlo, se ci sono la condizioni di salute per farlo, ma, anche, come lo si vuole, dove lo si vuole, se colorato o nero, se grande o piccolo. 

- seconda cosa, il tatuaggio come il piercing tende a dividere in due opposte fazioni di pensiero le persone. C’è chi li ama e chi no. Però, se da una parte, c’è chi rispetta il pensiero altrui pur non condividendo l’idea di tatuarsi, infatti ci sono persone che non si farebbero mai un tatuaggio in vita loro, dall’altra parte, c’è chi non rispetta le scelte altrui, e attacca gli altri dicendo cose del tipo: “Ma cosa te li fai a fare?”, oppure “Perché te li fai se poi non li vedi?”, credendo di essere i più intelligenti del pianeta. Al contrario, non lo sono affatto. Io credo che ognuno di noi è liberissimo di farsi un tatuaggio dove vuole, non ci sono regole, non per forza un tatuaggio si deve vedere. Il bello dei tatuaggi fatti in posizioni in cui non sono visibili è che quando sei più vecchio non rischi di stancarti, tanto non si vede. Il perché si fanno, poi, sta nel gusto delle persone, c’è chi preferisce avere indelebile sulla pelle un ricordo legato ad un momento particolare della propria vita, sottoforma di qualunque cosa, una scritta, un simbolo, un disegno, una forma, ecc…e tende a caricarli di significati profondi.

Detto questo, vi auguro una buone visione! ^__-
Zoom Info

| I MIEI TATUAGGI |

Mesi fa avevo postato le foto dei miei piercing, oggi ho deciso di postare le foto che riguardano i miei tatuaggi. In totale sono 7 (meglio se sono in numero dispari). Vediamoli nel dettaglio:

1. Occhio di horus/manga (2000 - schiena)
2. Nyana (simbolo di Tiësto) (2010 - spalla sinistra)
3. Mon (simbolo di Gigi D’Agostino) (2010 - fianco destro)
4. spirale (2012 - collo)
5. edera fiorita (2012 - fianco sinistro)
6. drago (2014 - gamba destra)
7. stelle (2014 - braccio destro)

Sono tatuaggi a cui tengo molto, ne sono veramente soddisfatta. Li ho scelti tutti personalmente, è stata una ricerca lunga, specifica e mirata. Il primo è stato fatto nel 2000, ora siamo nel 2014, 14 anni di tatuaggi sul mio corpo! :P

Vorrei ribadire alcuni aspetti che riguardano il mondo dei tatuaggi:

- prima di tutto, massimo rispetto per chi lavora in questo mondo. Sono persone che sanno quello che fanno, sono, estremamente, attente, qualificate, competenti, preparate, specializzate nel tatuaggio. Conoscono l’origine, la storia e l’evoluzione del tatuaggio nel tempo. Ogni singolo individuo che chiede di potersi fare un tatuaggio viene prima obbligato ad un appuntamento di preparazione dove si discute se è possibile farlo, se ci sono la condizioni di salute per farlo, ma, anche, come lo si vuole, dove lo si vuole, se colorato o nero, se grande o piccolo.

- seconda cosa, il tatuaggio come il piercing tende a dividere in due opposte fazioni di pensiero le persone. C’è chi li ama e chi no. Però, se da una parte, c’è chi rispetta il pensiero altrui pur non condividendo l’idea di tatuarsi, infatti ci sono persone che non si farebbero mai un tatuaggio in vita loro, dall’altra parte, c’è chi non rispetta le scelte altrui, e attacca gli altri dicendo cose del tipo: “Ma cosa te li fai a fare?”, oppure “Perché te li fai se poi non li vedi?”, credendo di essere i più intelligenti del pianeta. Al contrario, non lo sono affatto. Io credo che ognuno di noi è liberissimo di farsi un tatuaggio dove vuole, non ci sono regole, non per forza un tatuaggio si deve vedere. Il bello dei tatuaggi fatti in posizioni in cui non sono visibili è che quando sei più vecchio non rischi di stancarti, tanto non si vede. Il perché si fanno, poi, sta nel gusto delle persone, c’è chi preferisce avere indelebile sulla pelle un ricordo legato ad un momento particolare della propria vita, sottoforma di qualunque cosa, una scritta, un simbolo, un disegno, una forma, ecc…e tende a caricarli di significati profondi.

Detto questo, vi auguro una buone visione! ^__-

| MALEFICENT |

TRAMA: un odio atavico separa i due regni confinanti, quello degli uomini e quello della Brughiera, abitato da fate e creature incantate. È in questo territorio magico che vive la piccola Malefica, in pace con tutti. Ed è qui che fa la conoscenza di Stefano, ragazzino suo coetaneo, abbastanza curioso e coraggioso da spingersi dove gli uomini non si spingono mai. La loro amicizia, man mano che crescono, lascia il posto all’amore, ma, quando a Stefano si presenta l’occasione di diventare re, egli non esita a tradire l’amata, ferendola nel modo più grave e scatenando in lei l’ira e il proposito di vendetta. Ne farà le spese la neonata Aurora, figlia di re Stefano e della regina, sulla quale Malefica scaglierà la nota profezia. Ma questa non è la storia della Bella Addormentata bensì quella di Malefica, la storia di una vittima che, da grande, troverà il modo di superare il male che le è stato inflitto da chi amava.

RECENSIONE: un Angelina Jolie, mai vista prima, nelle vesti di Malefica, trasposizione della fiaba Disney “La bella addormentata”, in chiave moderna e reale. La somiglianza, fisica e psicologica, con la Malefica del cartone animato, supera ogni aspettativa. Ottima la fotografia, la sceneggiatura, la colonna sonora, e la trama, semplice ma efficace di una favola fantastica, magica e con un lieto fine, diverso dal solito. Da non perdere!

VOTO: 9

LINK: MALEFICENT

| 8 NUOVI VIDEO! |

TuboLilly81, il mio primo canale video, è aggiornato!
Finalmente, dopo tanto tempo, sono riuscita a caricare 8 nuovi video contenenti 8 nuove tracce di Vocal Trance. Come sfondi ho scelto 8 volti di 8 attrici famose come Emma Watson, Anne Hathaway, Keira Knightley, Christina Ricci, Kirsten Dunst, Jena Malone, Michelle Williams, Scarlett Jhoansson.

Link ai video:

BOBINA & SUSANA - PLAY FIRE WITH FIRE
http://dai.ly/x1yjqnw

JHON O’ CALLAGHAN FEAT. AUDREY GALLAGHER - BIG SKY
http://dai.ly/x1yjnw1

LAS SALINAS & SUE MCLAREN - BREAK THE SPELL
http://dai.ly/x1yjm58

MENNO DE JONG FEAT. NOIRE LEE - CREATURES OF THE NIGHT
http://dai.ly/x1yjkl7

MYON & SHANE 54 WITH LATE NIGHT ALUMNI - UNDER YOUR CLOUD
http://dai.ly/x1yjj38

OBSIDIAN RADIO FEAT. JAN JOHNSTON - LOVE LIKE THIS (BEAUTIFUL NEEDS)
http://dai.ly/x1yjhqs

STONEFACE & TERMINAL FEAT. ELLIE LAWSON - FOR YOU
http://dai.ly/x1yjfxk

SUPRANO FEAT. CLAIRE WILLIS - HOLDING ON
http://dai.ly/x1yje87

Buon ascolto e buona visione! ^___-

To Tumblr, Love Pixel Union